FOTOGRAFIA: 5 CONSIGLI PER 5 SOGGETTI

di Annarita Mastroserio

Siamo circondati da immagini ogni giorno ma cosa rende davvero un’immagine indimenticabile? Cosa cattura realmente l’attenzione dello spettatore?

Inizia qui il nostro breve viaggio nel mondo della fotografia con dei suggerimenti utili che rivolgiamo ai nostri lettori:

Guardarsi intorno e lasciarsi ispirare.

Gli scatti migliori sono spesso ritratti della nostra quotidianità. Sebbene abituati alla realtà che ci circonda è fondamentale riuscire a guardare con occhi sempre curiosi ed interessati per scoprire, o meglio, riscoprire (grazie anche all’aiuto di primissimi piani) una dimensione del tutto nuova e sorprendente.

  • In questo scatto, ad esempio, vengono ritratte delle mani che stanno lavorando la farina e il taglio della luce conferisce un’atmosfera del tutto calda e domestica alla scena che sembra estremamente piacevole e familiare.

Paesaggi e dove guardare.

Non sempre si hanno a disposizione paesaggi particolarmente suggestivi o con condizioni di luce perfette e, spesso complice la mancanza di tempo, dobbiamo saper sfruttare al meglio quanto ci circonda.

  • In questa fotografia l’occhio dell’osservatore è catturato dai fiori in primo piano che riempiono la fotografia dando l’idea della continuità sullo sfondo nettamente in secondo piano grazie all’utilizzo di uno sfocato molto accentuato (utilissimo se abbiamo uno sfondo con troppi particolari che distoglierebbe l’attenzione da quello che vogliamo fotografare).

Ritratti

Sempre più spesso la fotografia si allontana dalla dimensione del ritratto “statico” per lasciare spazio a quello “dinamico” in cui è contemplato il movimento, l’imprevisto e su tutte, la naturalezza.

  • In questo ritratto la posizione del soggetto è perfettamente centrata, in questo modo il paesaggio (in cui il soggetto è calato per metà corpo) passa in secondo piano ma è comunque parte di esso. L’elemento dell’imprevisto è presente nel vento che scompiglia i capelli della ragazza e nella gonna che non disturbano ma anzi danno movimento alla scena.

Lo sport e l’azione

È sempre più frequente l’abitudine a portare con sé fotocamere durante le attività sportive o anche quando si è semplici osservatori. Anche in queste occasioni non dobbiamo dimenticare l’importanza dell’uso corretto dei tempi e dell’apertura del diaframma ma, sebbene la tecnica sia rilevante, anche lo sguardo deve saper cogliere il momento giusto per scattare.

  • In questo scatto l’atleta è colto durante un salto mentre sta cercando riposizionare la bici in fase di atterraggio. Il fotografo per accentuare la percezione del movimento ha inclinato in diagonale la fotocamera dando l’impressione di maggiore profondità. La messa a fuoco è concentrata sul soggetto.

Animali

Da sempre soggetto dei nostri scatti domestici, gli animali spesso del tutto inconsapevolmente rendono indimenticabili le foto quando colti all’improvviso durante una passeggiata o, meglio ancora, durante i giochi.

  • In questo scatto il cane è intento a giocare ed è proprio la presenza degli schizzi d’acqua e del salto a dare l’idea del movimento e del divertimento (sebbene lo scatto sia leggermente sovraesposto vede comunque il protagonista ben a fuoco).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Checkbox Richiesta

*

Accetto