Alberto_Sordi_-_scena_degli_spaghetti_-_Un_americano_a_Roma_(1954)

Come siamo visti noi italiani all’estero?

Romantici, cordiali, un pò fannulloni ed eternamente mammoni. Gli stereotipi sugli italiani in giro per il mondo si sprecano, si sa, eppure ve ne sono alcuni in particolare duri a morire. Nell’immaginario collettivo, l’italiano si gode la sua “dolce vita”, quella fatta di una famiglia sempre presente e un pò invadente, di una cucina sana e abbondante e di un ritmo lavorativo tutt’altro che frenetico. Se poi ci mettiamo pure che siamo tendenzialmente portati ad evadere le tasse e che siamo fondamentalmente incapaci di parlare senza muovere le mani, ecco che il quadro è bello che completo.

Ma ecco nel dettaglio i 10 luoghi comuni più diffusi su noi italiani fuori dai confini nazionali:

  1. La mamma è sempre la mamma. Non importa quanti anni abbiamo, la mater per l’italiano doc è sacra e guai a chi ce la tocca.
  2. L’italiano vivrà in casa con i suoi genitori il più a lungo possibile. L’età media in cui lasciamo il nido materno è, non a caso, di 31 anni, contro i 21 della Svezia. Perchè? Guardare il punto 1.
  3. Il lavoro è un qualcosa che non ci riguarda. Secondo la maggior parte degli stranieri, l’italiano passa le sue giornate in giro per bar, con amici, a sorseggiare un buon caffè. In classico stile “dolce vita”, insomma. Ma i soldi pè campà, chi ce li dà? La borsetta di mammà, naturalmente…
  4. L’italiano non parla, urla. E inoltre, affinchè il concetto sia più chiaro, si aiuta con ampi gesti delle mani e delle braccia.
  5. Il cibo, per l’italiano doc, è un pensiero fisso e costante. L’italiano mangia, mangia sempre, e in occasioni quali festività o ricorrenze speciali può mangiare ininterrottamente per diverse ore.
  6. I maschi italiani? Tutti latin lover e sciupa femmine. Con il suo fare simpatico e spavaldo, il maschio italico ha come unico scopo quello di conquistare le donzelle. Meglio se turiste e straniere.
  7. Non saprai altra lingua al di fuori della mia. L’italiano è convinto che per districarsi in questa società, sempre più multietnica, sia comunque sufficiente conoscere la sola lingua italiana.
  8. Capitolo caffè. Quando si parla di caffè, il perfetto italiano si fa serio e molto, molto esigente. E non perdona.
  9. Gli italiani guidano come pazzi e, soprattutto, non rispettano il codice stradale. Strisce pedonali in primis.
  10. Fra i tanti pregiudizi duri a morire, il più doloroso è sicuramente l’accostamento “italiani=mafia”. Pizza, mafia e mandolino, così ci dipingono in molti paesi stranieri. Ci teniamo pizza e mandolino, questi si, molto volentieri.
Tags: No tags

Add a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto